fbpx
parallax background
chiusure laterali
Soluzioni antipioggia per gli spazi esterni
Novembre 20, 2017
tende a rullo
Le tende a rullo
Febbraio 23, 2018

Ecobonus 2018
per l'acquisto e la posa in opera delle schermature solari



Ecobonus 2018
Dal 2018 gli incentivi per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari sono scesi al 50% anche per chi non cambia le finestre.
La Legge di bilancio ha prorogato e in parte modificato i benefici fiscali fino al 31 dicembre 2018 per gli interventi sulla singola unità immobiliare e sulle parti comuni dei condomini, con la finalità di stimolare gli interventi volti al contenimento dei consumi energetici.

L’agevolazione riguarda le spese sostenute dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro, per
tende esterne e/o interne, chiusure oscuranti, dispositivi di protezione solare in combinazione con vetrate, ed in generale le schermature di cui all’allegato M al DL n. 311 del 2006.

Ovvero chiusure oscuranti e tende esterne che fanno rispettivamente capo a queste norme di prodotto:
– UNI EN 13659 Chiusure oscuranti – Requisiti prestazionali compresa la sicurezza
– UNI EN 13561 Tende esterne – Requisiti prestazionali compresa la sicurezza.

Ad esempio:

tende da sole
tende per lucernari
tende per serre
tende a bracci
tende per facciate
tenda da facciata a rullo
tende a veranda
tende a pergola
cappottine
schermi solari mobili
veneziane esterne
frangisole
chiusure oscuranti
persiane
scuri
tapparelle
tende interne

Il prodotto deve essere posto in prossimità di una superficie vetrata per poter schermare dal sole porte a vetri o finestre. Inoltre la schermatura deve essere mobile, deve potersi aprire e chiudere per modulare l’entrata del sole.

La richiesta di detrazione deve essere inviata telematicamente tramite il portale dell’ENEA, entro 90 giorni dalla fine dei lavori (collaudo, dichiarazione di conformità, ecc.), indipendentemente dalla data di effettuazione dei pagamenti. Per fruire dell’agevolazione fiscale non è necessario effettuare alcuna comunicazione preventiva.
Le persone fisiche, destinatarie dell’incentivo, devono saldare le fatture relative alle spese sostenute (su cui non è più necessario indicare separatamente il costo della manodopera), entro l’attuale termine del beneficio fiscale (31 dicembre 2018), mediante apposito bonifico bancario, su cui sarà operata una ritenuta d’acconto dell’8% direttamente dall’istituto bancario.

L’ecobonus dimostra quanto queste schermature siano importanti nel determinare l’efficienza energetica di un edificio e un grande risparmio sulle utenze e sul raffrescamento estivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *